Trend SEO nel 2019: 5 tendenze da tenere d’occhio per avere successo su Google

successo

Trend SEO nel 2019: 5 tendenze da tenere d’occhio per avere successo su Google

Quali saranno le tendenze SEO dell’anno?

Conoscere i trend dell’Ottimizzazione per i Motori di Ricerca è utile per pianificare in anticipo le strategie e i piani d’azione da intraprendere sul web durante l’anno.

Se il 2018 è stato l’anno della velocità dei siti web e del mobile-first, è chiaro che Google si muoverà lungo questa strada anche nel 2019. Infatti saranno proprio questi alcuni dei fattori da tenere d’occhio per migliorare performance e visibilità del sito su Google.

Vediamoli tutti

 

1. Indicizzazione Mobile–First

 Il Mobile-first Indexing è l’indicizzazione dei siti partendo dalla versione mobile delle pagine web.

Ecco perché è fondamentale ottimizzare il sito web per il mobile.

Tieni traccia della velocità di caricamento delle pagine mobili e controlla se la versione mobile offre una buona esperienza di navigazione.

 

2. Velocità

A partire da luglio 2018, Google ha iniziato a classificare la velocità di caricamento dai device mobili come fattore di ranking nella ricerca mobile.

Sui diversi canali ufficiali Google ha anche fornito preziosi consigli per migliorare la Page Speed.  

 

3. Autorevolezza del Brand

Le menzioni del brand sul web ne aumentano l’autorevolezza. La reputazione è un aspetto molto importante da curare per ottenere fiducia sia dagli utenti che da Google, che percepirà l’authority attraverso l’analisi del contesto.

Sfrutta i link come modo per creare collegamenti naturali tra la tua azienda e partner simili, cura la Web Reputation rispondendo alle domande e ai commenti dei clienti sulle community, contatta gli influencer di settore e stimola le interazioni sui social.

In questo modo aumenterai la percezione positiva del tuo marchio.

 

4. GDPR

L’adeguamento del sito al regolamento generale dell’Unione Europea in materia di trattamento dei dati personali e della privacy è importante per garantire la protezione delle informazioni attraverso la navigazione in Rete.

 

5. Ricerca Amazon

Sempre più persone utilizzano Amazon come motore di ricerca, anzi trattandolo come il sito e-commerce di Google.

E’ qui che tantissimi utenti tendono a cercare prodotti prima di acquistarli, perché sanno di trovare sicuramente ciò che stanno cercando o almeno qualche prodotto che si avvicini molto a ciò di cui hanno bisogno.

Se dunque ti occupi di commercio online e non sei su Amazon, sappi che stai perdendo una grossa fetta di potenziali clienti, un po’ come Booking.com per il turismo.

Come ogni intermediario che si rispetti va però utilizzato in modo intelligente, cercando sempre di privilegiare il sito ufficiale e veicolando il traffico verso di esso.

Oltre a considerarlo come canale di vendita, sfrutta Amazon anche per fare ricerche di parole chiave e fai un uso sapiente delle keyword in titoli e descrizioni prendendo spunto dalle linee guida editoriali del grande colosso.

 

Conclusioni

Il panorama delle tendenze SEO 2019 è ancora vasto, ma questi sono solo alcuni trend che sono iniziati nel 2018 e sembrano destinati a restare attuali.

Per tenere il sito aggiornato con le ultime novità del Web e della Search bisogna considerare e analizzare attentamente il panorama attuale, altrimenti si rischia di rimanere indietro. Un errore che sul Web non si può assolutamente commettere.

 

Fonte: Searchengineland

 

Leggi anche: 20 anni di Google: le sfide del futuro

 

Noi di PromuoviWeb siamo sempre aggiornati con il mondo Digital: contattaci per migliorare la tua presenza sul Web!

 

Valentina Iannaco – PromuoviWeb • Strategie di Web Marketing su misura

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *