Vuoi ottimizzare il sito senza keyword? Fai SEO per Google Discover

ragazza tiene in mano smartphone

Vuoi ottimizzare il sito senza keyword? Fai SEO per Google Discover

Google Discover o “Scopri” è la nuova versione del Feed di Google, ora integrato nella home di ricerca per il mobile.

Un aggregatore di notizie simile a News realizzato su misura delle esperienze di navigazione dell’utente (interessi, ricerche, cronologia) oppure in base a tutte quelle informazioni a cui potrebbe essere interessato in maniera passiva.

google discover

Come gli altri feed, Discover si presenta sotto forma di schede destinate a mantenere gli utenti aggiornati sulle storie che interessano di più, selezionate mediante strumenti di Intelligenza Artificiale.

 

Discover fornisce informazioni ancor prima che gli utenti le cerchino

 

Discover dunque segna una nuova fase nella ricerca di Google perché non richiede alcuna ricerca da parte dell’utente.

Leggi anche: Ricerche senza clic, ecco come funzionano

 

Nuovi aggiornamenti di Google Discover

Ecco i prossimi aggiornamenti in arrivo:

  • Maggiore enfasi sul contenuto visivo: ogni risultato sarà accompagnato da un’intestazione sull’argomento e l’icona “Scopri”. Quando si clicca, sarà possibile visualizzare il contenuto correlato.
  • Contenuti aggiornati: precedentemente, la maggior parte dei contenuti del feed erano notizie, ma con il lancio di Discover Google ha annunciato l’intenzione di includere i contenuti sempreverdi, cioè tutti quei contenuti sempre interessanti e utili per una vasta platea di utenti.
  • Maggiore controllo delle schede: per ciascuna scheda sarà possibile indicare se visualizzare o meno un determinato tipo di contenuto.
  • Integrazione su Mobile: Google mostrerà il feed Scopri su tutti i browser mobili di Google.

 

Leggi anche: Tutte le caratteristiche dei nuovi device di Google

 

Ottimizzare per Discover: addio keyword!

Google Discover rappresenta un importante cambiamento nel modo in cui le persone utilizzano il motore di ricerca perché non avranno più bisogno di usare le parole chiave per trovare gli argomenti di loro interesse.

Per le aziende questo rappresenta un enorme cambiamento dal punto di vista della SEO.

Ma come fare a posizionare un sito senza le parole chiave? Google suggerisce che i fattori da considerare sono essenzialmente due: contenuti e immagini.

 

Ottimizzazione dei contenuti per Discover

Sul blog ufficiale, Google tranquillizza i SEO Specialist perché non esiste nessun trucco per ottimizzare un sito per Discover

 

Google stabilisce il ranking dei contenuti di Discover tramite un algoritmo basato sulla qualità dei contenuti e sulla corrispondenza più o meno alta tra i contenuti della pagina e gli interessi dell’utente.

 

Dunque nessuna nuova linea guida o procedura particolare per essere tra i risultati suggeriti dal feed.

 

Il ranking dei contenuti su Discover si basa su ciò che Google considera interessante per l’utente in base agli algoritmi di AI che mettono in relazione i contenuti di un articolo con un argomento di interesse indicato dall’utente.

 

L’unico consiglio che Google continua a fornire è

 

Pubblicare contenuti che ritieni possano interessare agli utenti

 

Ecco alcuni consigli per ottimizzare i contenuti per Discover

  • Scrivi contenuti coinvolgenti: a differenza del feed di un social network, Discover non considera ciò che amici o follower condividono, ma i contenuti che hanno creato più engagement. Interazioni, commenti, citazioni, menzioni e condivisioni di un articolo sono ottimi strumenti per aumentare l’autorevolezza.
  • Crea un mix di contenuti: alterna i contenuti del tuo blog con notizie fresche e argomenti evergreen;
  • Punta sull’affidabilità: tutto rimanda all’autorevolezza del sito. Qualità, contenuti aggiornati e ben scritti sono fondamentali per rendere il sito affidabile agli occhi di Google

Leggi anche: Come creare contenuti autorevoli

  • Scrivi in più lingue: se il tuo sito o blog è multilingua, ottimizza i contenuti anche per gli utenti internazionali

 

Ottimizzazione delle immagini per Discover

Discover darà sempre più spazio ai contenuti visivi, e i recenti aggiornamenti delle linee guida per le immagini ne sono da esempio per quanto riguarda la ricerca.

 

Per ottimizzare su Discover è consigliabile usare immagini grandi e di alta qualità, in particolare con una larghezza di almeno 1200 px.

 

L’engagement di Google Discover

Google Discover mostra i contenuti in base all’engagement, cioè all’interesse e alle interazioni. Se gli utenti interagiscono con i tuoi contenuti aumenteranno le probabilità di vederli nel feed di Discover.

 

Una buona distribuzione dei contenuti attraverso newsletter, attività di remarketing e condivisioni contribuirà anche a diffondere gli articoli sul web, dunque ad aumentare il posizionamento organico nella SERP.

 

Fonte: Searchengineland

 

Leggi anche: Guida SEO per ottimizzare alt e title delle immagini

Noi di PromuoviWeb siamo sempre aggiornati con i più recenti trend di Ottimizzazione Web: contattaci per aumentare la visibilità del tuo sito sui motori di ricerca!

 

realizzazione siti one page

Valentina Iannaco – PromuoviWeb • Strategie di Web Marketing su misura

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *