Il nuovo algoritmo di Google si prepara a stravolgere la SEO

google

Il nuovo algoritmo di Google si prepara a stravolgere la SEO

Google sta rilasciando un nuovo algoritmo. Il documento ufficiale diffuso da Google Research durante la Sixth International Conference on Learning Representations di Vancouver (Canada) si intitola Ask The Right Questions: Active Question Reformulation with Reinforcement Learning e tradotto letteralmente significa “Poni le Giuste Domande: Riformulazione Attiva delle Domande tramite l’Apprendimento Rinforzato”.

Ecco l’annuncio ufficiale diffuso su Twitter

Ispirato dalla capacità umana di porre le domande giuste di fronte a esigenze informative complesse, questo aggiornamento propone un nuovo modo di interpretare le richieste degli utenti e si prepara a stravolgere le regole della SEO (Search Engine Optimization – Ottimizzazione per i Motori di Ricerca).

 

Attraverso uno strumento di riformulazione di domande affidato all’Intelligenza Artificiale, il nuovo algoritmo di Google propone un nuovo modo di rispondere alle richieste degli utenti per offrire soluzioni sempre più vicine all’intent di ricerca.

 

Questo nuovo algoritmo utilizzerà un sistema di apprendimento automatico che riformulerà la query dell’utente sotto forma di domande correlate da porre al search engine e sceglierà le risposte migliori tra la lista di risultati restituiti.

Come funziona l’algoritmo ispirato dall’uomo

Il funzionamento di Ask the Right Question si ispira alla capacità umana di riformulare le domande in situazioni di incertezza e in ricerche complesse, aggregando risposte diverse frutto di interrogazioni multiple.

Praticamente l’utente pone una domanda e l’algoritmo di Machine Learning chiamato “Agent”, che apprende automaticamente utilizzando la funzionalità avanzata di Apprendimento Rinforzato – Reinforcement Learning Approach, analizza la query e la riformula in più domande che sottopone all’algoritmo adibito alla classificazione dei risultati.  

Successivamente alla restituzione della lista di risultati da parte dell’algoritmo di ranking, Agent sceglierà la risposta migliore.

La novità di Ask the Right Questions: una scissione dall’algoritmo di ranking

La novità di Ask the Right Question è che l’algoritmo di apprendimento automatico non è collegato con il sistema di classificazione dei risultati nella SERP (la lista dei siti web restituita dal motore), anzi non ne conosce neanche il funzionamento.

E’ per questo che si pone come filtro tra l’utente e l’algoritmo di ranking, rimescolando i risultati secondo le intenzioni dell’utente e dunque aprendo la strada a nuovi scenari che influenzeranno senz’altro il modo di intendere la SEO.

Gli scenari futuri della SEO: il ranking esperienziale

Una volta completato il rilascio del nuovo algoritmo, i fattori che attualmente condizionano il posizionamento sui motori come link, metatag o anchor text potranno non essere più così decisivi.

 

Presto l’algoritmo di ranking non deciderà più la classificazione dei siti

 

Google già si sta muovendo verso questa direzione. Rilasciando aggiornamenti che già svolgono una funzione simile, il motore di ricerca mette da parte i risultati dell’algoritmo di classificazione e riordina la SERP utilizzando fattori non legati al ranking.

 

Il nuovo algoritmo stravolgerà la SEO perché si porrà come Intelligenza Artificiale tra utente e search engine e deciderà quali risultati mostrare basandosi sull’esperienza cognitiva dell’utente

 

La nuova posizione dei risultati sarà assegnata dunque da un algoritmo esperienziale e non da uno di ranking.

Con questo nuovo algoritmo Google vuole migliorare la pertinenza dei risultati e ottenere la piena soddisfazione dell’intento di ricerca degli utenti attraverso un miglioramento della precisione dei risultati restituiti nella SERP.

In questo scenario di I.A. e Machine Learning, il Web Semantico gioca un ruolo sempre più cruciale. Diventerà perciò fondamentale realizzare contenuti di alta qualità che siano autorevoli per Google e di valore per gli utenti.

Leggi anche:  Page Speed Update: gli effetti sulla SEO

Affidati agli esperti di Comunicazione Web per la realizzazione del tuo sito internet: contattaci per un preventivo su misura!

 realizzazione siti one page

Valentina – Promuoviweb • Strategie di Web Marketing su misura

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *