Quali sono i vantaggi dei nomi di dominio che includono le keyword?

Quali sono i vantaggi dei nomi di dominio che includono le keyword?

La scelta del nome di dominio è fondamentale per inaugurare la presenza del sito sul web e concentrare l’essenza del sito stesso.

In primo luogo bisogna chiedersi se il nome del nostro sito dovrà includere delle parole chiave o sarà semplicemente composto dal nome dell’azienda.

Qual è la differenza tra nome di dominio con keywords e brand name?

Un nome di dominio con keywords include le parole chiave strategiche del sito

Esempio: www.scambiocasa.com

 

Mentre un nome di dominio con brand include il nome aziendale

Esempio: www.amazon.com

 

In una recente discussione, John Mueller di Google ha offerto quattro approfondimenti sul potere di classificazione dei nomi di dominio che includono le parole chiave:

  1. Non hanno nessun vantaggio temporale nel posizionamento;
  2. Non fanno posizionare il sito meglio di un altro;
  3. Le parole chiave hanno perso la loro influenza sul ranking già da qualche anno;
  4. I domini con parole chiave si posizionano allo stesso modo dei domini con brand name.

Analizziamo i vari casi e scopriamo cosa c’è da sapere sui domini che contengono parole chiave.

1. I domini formati da parole chiave non hanno nessun vantaggio temporale rispetto agli altri

La motivazione più ovvia nella scelta di un nome di dominio composto da parole chiave è la maggiore facilità di posizionamento.

Indubbiamente il sito viene subito percepito come coerente con le sue finalità, ma Mueller conferma che per posizionarlo al meglio ci vogliono comunque anni di lavoro e di strategie.

2. Le parole chiave nei domini non fanno posizionare il sito meglio di un altro

I fattori che incidono sul ranking sono ben altri, dal contenuto alla soddisfazione dello user intent e soprattutto i link.

3. Le keyword non influenzano il posizionamento

Mueller dichiara che solo perché le parole chiave sono presenti in un nome di dominio non significa che il sito verrà automaticamente classificato per quelle determinate parole chiave. 

Leggi anche: Dove inserire le keyword all’interno di una pagina web

4. I domini con parole chiave si posizionano allo stesso modo dei domini con brand name

L’utente che legge il nome del dominio in SERP tende a cliccare sul sito perché si fida della sua coerenza e magari ne sarà soddisfatto. Tuttavia, questo è un fattore successivo al posizionamento del sito, che Mueller non approfondisce.

E’ anche vero che tantissimi siti con nomi di brand difficilmente permettono di intuire i contenuti se non li conoscessimo già, basta pensare al già menzionato Amazon oppure Etsy o ancora Yoox.

La scelta del nome del sito è solo una delle tante strategie da applicare per ottenere un buon posizionamento del sito sui motori di ricerca. La SEO sta facendo evoluzioni davvero notevoli perché tiene conto di tantissime nuove variabili, come i dispositivi mobili, la Semantica, la ricerca per immagini e tanto altro ancora.

Ottimizzare un sito web oggi significa non solo renderlo fruibile per chiunque e da qualsiasi dispositivo, ma anche renderlo soddisfacente agli intenti di ricerca degli utenti.

 

Fonte: Searchenginejournal

 

Leggi anche: Come fare SEO su YouTube

Noi di Promuoviweb realizziamo siti web professionali perché siamo aggiornati con i più moderni trend di Web Design: contattaci per un preventivo su misura!

 

Valentina – Promuoviweb • Strategie di Web Marketing su misura

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *