Mobile First Index: Google aumenta l’indicizzazione dei siti web a partire dalle versioni mobile

dispositivi mobili

Mobile First Index: Google aumenta l’indicizzazione dei siti web a partire dalle versioni mobile

Alcune community sul web hanno riscontrato su Search Console un aumento massiccio di notifiche di indicizzazione con il Mobile First Index, mostrando non poche preoccupazioni su qualche nuovo aggiornamento in arrivo.

 

Sembra che Google stia premendo l’acceleratore sui Googlebot per smartphone

 

Anche gli snippet nei risultati di Ricerca vengono ormai generati dalla versione dei dispositivi mobili.

Come funziona e a cosa serve il Mobile First Index

L’indicizzazione è l’inserimento di un sito all’interno del database del motore di ricerca. Il website viene recuperato dal motore ogni volta che un utente effettua una ricerca usando parole chiave in linea con i suoi contenuti.

Finora i sistemi di scansione dei siti da parte di Google hanno usato la versione desktop per l’indicizzazione.

 

Con il Mobile First Index Google utilizzerà la versione mobile per indicizzare un sito

 

Mobile First non significa Mobile Friendly: avere una versione mobile-friendly non è un requisito per l’indicizzazione mobile-first. Tutte le pagine web si continueranno a vedere sui dispositivi mobili, anche quelle dei siti che non dispongono ancora di una versione responsive. Si tratta solamente di un cambio di prospettiva nell’indexing.

Leggi anche: Il mobile dominerà il futuro della ricerca

 

Perché questo cambiamento?

Il Mobile First Index nasce per non creare problemi agli utenti che fanno ricerche da smartphone o tablet quando la versione desktop del sito è diversa da quella per il mobile.

Tempo fa Google ha fornito anche alcune spiegazioni del Mobile First su Twitter per chiarire i dubbi manifestati dagli esperti nel settore.

Inoltre sia ben chiaro che Google Mobile First Index e Google Page Speed sono due cose diverse, perché il primo riguarda l’indicizzazione e il secondo il posizionamento.


Leggi anche: Come il Page Speed influenza il posizionamento sui motori di ricerca

La spinta all’indicizzazione mobile sembra confermare l’interesse di Google a rendere il web un luogo dove gli utenti possono trovare siti web sicuri, moderni e facili da usare da tutti e su ogni dispositivo, che rispondono alle intenzioni di ricerca delle persone e che offrono contenuti autorevoli e affidabili.

Solo in questo modo gli utenti si fideranno delle aziende e diventeranno consumatori e ambasciatori del loro brand.

Alla luce di questi scenari, è sempre più necessario avere un sito web professionale e ottimizzato per i motori di ricerca.

Leggi anche: L’importanza di avere un sito internet

Noi di PromuoviWeb realizziamo siti web professionali perché siamo aggiornati con i più moderni trend di Ottimizzazione Web: contattaci per un preventivo su misura!

 

Valentina – PromuoviWeb • Strategie di Web Marketing su misura

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *