Le migliori strategie SEO del 2019: Consigli e Tecniche di successo

Search engine

Le migliori strategie SEO del 2019: Consigli e Tecniche di successo

Quando si parla di Ottimizzazione per i Motori di Ricerca (SEO – Search Engine Optimization) non si smette mai di scovare le ultime novità da casa Google per non farsi trovare impreparati e dunque per anticipare la concorrenza.

Leggi anche: 8 fattori da considerare per avere successo su Google

In questo articolo scoprirai quali sono le migliori strategie SEO del 2019 per far decollare il tuo sito su Google.

4 Consigli e Tecniche di successo per fare SEO nel 2019

Ecco quali sono gli aspetti da ottimizzare per tenere il sito al passo con gli aggiornamenti di Google.

1. SEO On-Serp

Il futuro della ricerca prevede sempre meno clic sui siti in SERP, cioè nella lista dei siti che vengono restituiti in seguito a una ricerca. 

Infatti sempre più spesso accade che Google risponde alle query direttamente sul motore di ricerca oppure addirittura dalla barra di ricerca di Chrome, precedendo nettamente l’elenco dei risultati.

Un esempio è dato dalla ricerca di date di nascita

Ecco come Google risponde sul motore di ricerca

ricerche google date nascita

Ecco come Google risponde da Chrome

risposte google chrome

Leggi anche: Ricerche senza clic: quali sono

Come scavalcare il colosso di Mountain View? Semplice, adottando tutti gli accorgimenti che richiede ai siti web di qualità!

Alcuni consigli per fare SEO On-Serp

  • Cerca di ottimizzare alcune pagine per i rich snippet, dunque sfruttando le domande o le long-tail keyword. Aggiungile come sottotitolo della pagina, usa un breve paragrafo di circa 45 parole, un elenco o una tabella all’interno. A Google piace sfruttare questi elementi per creare i rich snippet;
  • Ottimizza la scheda Google My Business per apparire tra i primi tre risultati nelle mappe a seguito di una ricerca organica;
  • Crea contenuti video e integrali sul sito;
  • Sfrutta i post di Google My Business per dare la possibilità agli utenti di interagire subito con la tua azienda, per offrire a Google contenuti sempre nuovi e aggiornati e per migliorare così il posizionamento sulle Mappe;
  • Preoccupati di monitorare costantemente la tua visibilità in SERP per tenere il sito aggiornato con ciò che gli utenti stanno cercando.

2. Sfrutta il blog per scrivere contenuti che rispondano alle domande degli utenti

Sul blog, scrivi articoli che rispondano a domande o che aiutino gli utenti a risolvere i loro problemi.

Abbiamo visto che Google sfrutta le ricerche senza clic principalmente per rispondere a domande, dunque inizia a integrare questo genere di contenuti sul tuo sito e aumenterai le probabilità di vedere il tuo sito tra i “risultati zero”.

Il traffico proveniente dai blog è prezioso anche perché permette di identificare il brand come fonte autorevole di informazioni e può portare a un notevole tasso di conversione.

Leggi anche: Come usare i principi di persuasione sul sito web

3. Cura la salute tecnica del tuo sito

Un ottimo contenuto non funzionerebbe mai se il sito non fosse ben funzionante.

Quali aspetti tecnici considerare per mantenere il sito in ottima salute?

4. Non ossessionarti con la ricerca vocale

Visti i numeri ancora poco significativi in merito a un effettivo decollo della ricerca vocale, non è ancora il caso di stravolgere il sito con una SEO così spinta verso i contenuti vocali.

Al momento conta di più concentrarsi sul rendere il sito tecnicamente professionale, navigabile da qualsiasi dispositivo e altamente autorevole dal punto di vista dei contenuti.

 

Leggi anche: Come scrivere contenuti autorevoli

 

Fonte: Searchenginejournal

 

Il tuo sito rispetta i requisiti per una buona ottimizzazione sui motori di ricerca?

Contattaci per un’analisi gratuita!

 

PromuoviWeb • Strategie di Web Marketing su misura

 

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *