Google Immagini si aggiorna con tante novità: Storie AMP, Video in evidenza e Lens integrato

Google Immagini si aggiorna con tante novità: Storie AMP, Video in evidenza e Lens integrato

Era l’anno 2000 quando Google ha inaugurato la ricerca per immagini, capendo che gli utenti non utilizzavano Internet per cercare solo contenuti testuali, ma anche informazioni visive.

Da allora la scansione dei risultati visivi ha assunto importanza sempre maggiore, grazie alla crescita dei dispositivi mobili.

Non solo, da quel momento Google ha iniziato a includere immagini e video nella ricerca.

In questi anni infatti gli studi di Intelligenza Artificiale hanno consentito a Big G di estrapolare concetti dalle immagini: in questo modo l’immagine di una tigre potrebbe restituire al motore di ricerca i concetti di “felino”, “animale” o “grande gatto”.

Così con il tempo Google ha imparato a identificare un’immagine “osservandone” i pixel. Per questo ha iniziato ad aggiornare il suo strumento migliore per la ricerca di contenuti visivi: Google Immagini.

 

Dal 27 settembre infatti ha inizio un graduale rollout di aggiornamenti, che includono nuove funzionalità sui dispositivi mobili e una nuova interfaccia utente su desktop.

 

Si tratta di tre nuovissime funzioni che sfruttano l’Intelligenza Artificiale per ottimizzare l’esperienza utente nella ricerca visiva, rendendola più utile e piacevole.

 

I tre grandi aggiornamenti 2018 di Google Immagini

Ecco le tre novità per i dispositivi mobili

1. Arrivano le Storie di Google

Come Instagram e Snapchat, anche per Google arrivano le Storie AMP, disponibili sia in Google Immagini che in ricerca.

 

Cosa sono le Storie AMP di Google

Si tratta di contenuti visivi che permettono all’utente di navigare in una sequenza di immagini, elementi testuali, video e animazioni, creando un contenuto multimediale interattivo che va al di là del semplice articolo di giornale.

storie amp di google

Le storie sono realizzate nel formato AMP (Accelerated Mobile Pages), una tecnologia che semplifica la consultazione delle pagine web da mobile e che le rende di facile fruizione oltre che di facile caricamento.

Le AMP Stories saranno visualizzate nelle ricerche di Google, o meglio prima ancora dei risultati di ricerca.

Le storie di Google possono essere create dagli editori, come fanno le redazioni di grossi portali di informazione quali Cosmopolitan, CNN, Wired, Mashable, People e altri.

Nelle prossime settimane Google inizierà a realizzarle per i personaggi famosi e gli atleti offrendo uno spaccato dei momenti più importanti della loro vita. Gli utenti che scorreranno i contenuti potranno approfondire gli articoli semplicemente toccando sulla schermata di loro interesse.

In futuro saranno costruite automaticamente utilizzando l’Intelligenza Artificiale.

2. Video in primo piano nella ricerca

Google continua a spingere il formato video per migliorare l’esperienza utente da mobile.

Grazie all’AI sarà possibile per Google comprendere a fondo il contenuto di un video per offrirlo immediatamente nella SERP a supporto o a integrazione dei classici contenuti delle pagine web.

I nuovi video in primo piano saranno quelli più pertinenti e coerenti con le ricerche degli utenti e li aiuteranno a trovare più facilmente le informazioni che stanno cercando.

Per esempio, se stai pianificando una vacanza e sei alla ricerca di cosa visitare in una destinazione, Google ti mostrerà un carosello di video sulle attrazioni locali più importanti.

video in primo piano google immagini

Per vedere i video completi basterà aprirli su YouTube oppure cliccare sul risultato di ricerca corrispondente per ottenere informazioni più dettagliate sulla località.

3. Esplora l’interno di un’immagine con Google Lens

Attualmente Lens è sia un’app dedicata che parte di Google Foto e permette di ottenere risultati di ricerca partendo da una foto tramite un sistema di riconoscimento intelligente delle immagini.

Con il nuovo aggiornamento, Lens sarà integrato direttamente in Google Immagini e permetterà agli utenti di analizzare i dettagli di un’immagine presente tra i risultati di ricerca per cercare oggetti o acquistare prodotti.

E’ possibile anche disegnare un’area specifica dell’immagine per utilizzare il riconoscimento visuale sulla porzione di foto selezionata.

google lens immagini

In realtà questa funzione era già disponibile su Bing, dove nella ricerca per immagini basta selezionare un’immagine, cliccare sull’eventuale icona a forma di lente di ingrandimento e consultare la lista di prodotti che viene fornita dal motore per acquistare l’oggetto di interesse.

Aggiornamenti dell’algoritmo di Google Immagini

Oggi gli utenti che usano Google Immagini lo fanno per cercare informazioni e compiere un’azione avendo a disposizione un riferimento visivo.

 

Per questo Google ha aggiornato il suo algoritmo con nuovi parametri che consentono di classificare e posizionare i risultati con siti che abbiano sia ottime immagini che ottimi contenuti.

Ecco le ultime novità dell’algoritmo:

  • Più importanza ai contenuti freschi e aggiornati di recente;
  • Maggior rilievo ai siti autorevoli;
  • Più contesto ad accompagnare le foto, come didascalie con il titolo della pagina web e termini di ricerca correlati;
  • Priorità ai siti dove le immagini sono centrali e più in alto nella pagina.

nuovo google immaginiQuesto nuovo look è già disponibile su mobile e presto lo sarà anche su desktop, dove lo schermo è più grande e più adatto a ricerche complesse.

Conclusioni

Google ci aveva già preparato a un aggiornamento della ricerca per immagini con l’aggiornamento delle sue piattaforme pubblicitarie che permettono di inserire video o immagini negli annunci, oppure con il nuovo referral di Analytics per filtrare le visite provenienti dalla ricerca per immagine.

Ottimizzare il sito secondo le linee guida della SEO per Immagini è solo il primo passo per permettere agli utenti di intercettare la tua attività nelle molteplici piattaforme di Google che si interfacceranno sempre più nella ricerca.

 

Fonte: Google blog

 

Leggi anche: Come ottimizzare alt e title per le foto

 

Noi di PromuoviWeb realizziamo siti web professionali perché siamo aggiornati con i più moderni trend di Ottimizzazione Web: contattaci per un preventivo su misura!

realizzazione siti one page

 

Valentina – PromuoviWeb • Strategie di Web Marketing su misura

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *