Facebook ha ceduto dati degli utenti a 4 aziende cinesi: il NY Times scatena la polemica

accordi facebook cina

Facebook ha ceduto dati degli utenti a 4 aziende cinesi: il NY Times scatena la polemica

Facebook è di nuovo al centro delle polemiche per un nuovo clamoroso caso di violazione della privacy.

 

Il NY Times accusa il social network di aver condiviso i dati degli utenti con quattro società di elettronica cinesi.

 

Le aziende coinvolte nello scandalo sono Huawei, Lenovo, Oppo e TCL. In particolare, Huawei è nel mirino dell’Intelligence americana in quanto considerata una minaccia per la sicurezza nazionale.

Ecco il tweet ufficiale

Leggi anche: Facebook ritira le reaction a tema

L’accusa del New York Times

Sul quotidiano si riferisce che gli accordi di condivisione dei dati siglati tra Facebook e questi player risalgono al 2010 e sono tutt’ora attivi.

Nonostante FB sostenga che le integrazioni con queste compagnie siano state controllate fin dall’inizio, la collaborazione con Huawai dovrebbe essere rescissa entro fine settimana, ma comunque si precisa che i dati restavano sui cellulari e non sui server.

Questa affermazione è stata confermata da Huawai, che in una nota ufficiale sottolinea di non aver mai raccolto o archiviato dati degli utenti su Facebook.

Dalla Cina tuttavia non arrivano comunicazioni ufficiali sulla cessione dell’accesso ai dati personali da Facebook ai quattro big delle telecomunicazioni, eccetto un commento del portavoce del Ministero degli Esteri che chiarisce che l’accesso dei dati è una semplice “cooperazione tra società”.

Cina: “L’accesso ai dati è cooperazione tra società” – La Cina ha scelto di non commentare la cessione dell’accesso ai dati personali da Facebook a quattro player cinesi, essendo “una cooperazione tra società”

Gli accordi

Le partnership con i produttori dispositivi mobili come Apple, Blackberry e Samsung furono lanciati nel 2007 per stimolare gli utenti ad accedere al social dal proprio smartphone, già prima che l’app fosse ottimizzata per questi device.

 

Fonte: Nytimes.com

Leggi anche: Facebook pubblica un video per spiegare la lotta alle fake news

 

Valentina – Promuoviweb • Strategie di Web Marketing su misura

 

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *