Come scrivere su un blog: 10 errori da evitare

Blog aziendale

Come scrivere su un blog: 10 errori da evitare

Il blog è uno strumento utilissimo per fare Content Marketing e aumentare l’autorevolezza del brand.

Tuttavia tantissime aziende falliscono miseramente nella scrittura degli articoli perché non seguono le regole base della creazione di contenuti digitali e della loro ottimizzazione.

Ecco allora una serie di errori da non fare quando si scrive su un blog.

 

1. Non fare ricerca di parole chiave

La ricerca delle keyword è fondamentale per avere un’idea più precisa sui contenuti che si andranno a pubblicare.

 

2. Scrivere titoli noiosi

Il tag title deve essere accattivante e deve stimolare interesse e curiosità. Mantieniti entro i 70 caratteri per assicurarti che questo non venga troncato nei risultati di ricerca di Google.

Leggi anche: Come creare contenuti autorevoli

 

3. Dimenticare le meta description

A volte il meta tag title non è sufficiente ad attirare l’interesse nella SERP. E’ qui che entra in gioco il testo della description che supporterà ed estenderà il messaggio del titolo.

 

4. Pubblicare testi non coinvolgenti

Sul web la scrittura deve immediatamente attirare l’attenzione del lettore con informazioni utili e d’impatto.

Leggi anche: 6 regole per creare contenuti che convertono

 

5. Scrivere paragrafi lunghi

Più lungo è il paragrafo, più velocemente il lettore perderà l’interesse nella lettura.

 

6. Dimenticare i sottotitoli

I sottotitoli funzionano perché offrono agli utenti una sintesi del contenuto e consentono loro di dare rapidamente un’occhiata all’articolo per selezionare le informazioni di maggiore interesse.

 

7. Non aggiornare il blog

Più aggiornerai il blog, più diventerai una fonte autorevole di informazioni di qualità sia per il lettore che per i motori di ricerca.

Leggi anche: Perché è importante aggiornare un sito web

 

7. Scrivere meno di 300 parole

Se devi diffondere una notizia o un comunicato speciale, anche articoli di 500 parole possono essere utili. I contenuti evergreen al contrario dovrebbero essere più lunghi per far bene sia al traffico che al tempo di permanenza sulla pagina.

 

8. Non usare link interni ed esterni

Non includere link può ridurre il valore delle pagine.

 

I link a pagine interne forniscono risorse aggiuntive per approfondire alcuni contenuti. Questi mantengono i lettori più tempo sul blog e sono utili al motore di ricerca.

I link esterni servono a Google per valutare il contenuto della pagina e attribuire autorevolezza.

 

9. Non aggiungere immagini

I contenuti visivi non solo aiutano a rafforzare il messaggio, ma sono facilmente condivisibili e lo rendono virale.

Assicurati che le immagini siano ottimizzate per farle apparire anche nelle ricerche su Google Immagini

Leggi anche: Come ottimizzare alt e title per le immagini

 

10. Pensare di poter scrivere da solo

Un imprenditore non ha tempo per dedicarsi ad altre mansioni, ma soprattutto può capitare che non abbia neanche le competenze giuste per farlo. Per questo la scrittura degli articoli del blog va affidata a un professionista o a una figura interna all’azienda che conosca le regole del Web Copywriting.

 

Conclusioni

Il blog è un’arteria preziosa per il sito e un elemento che rafforza notevolmente il brand. Non cadere in uno degli errori appena menzionati, sul web il successo dipende da un’attenta gestione dei contenuti!

 

Fonte: Searchenginejournal

 

Leggi anche: 5 blog di successo nel panorama del Web Marketing italiano

Noi di PromuoviWeb siamo esperti in scrittura di articoli per blog e gestione di blog aziendali! Contattaci per un preventivo

PromuoviWeb • Strategie di Web Marketing su misura

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *