Assistente Google si rinnova su smartphone: ecco tutte le novità per iOS e Android

assistente google

Assistente Google si rinnova su smartphone: ecco tutte le novità per iOS e Android

Aumenta il tasso di crescita degli smart speaker, gli altoparlanti intelligenti potenziati dall’AI.

Secondo gli ultimi dati diffusi da Strategy Analytics sulle vendite del secondo trimestre del 2018, al momento Google Home Mini detiene la migliore quota di mercato, seguito da Echo di Amazon e HomePod di Apple.

Scarica il report completo

Per quanto riguarda il mobile, il colosso di Mountain View si è accorto che, nonostante le nuove funzioni lanciate qualche tempo fa, gli utenti non interagiscono con Assistente Google solo con la voce, ma molto spesso con le dita.

Ecco allora che Google annuncia ufficialmente un restyling di Assistant per iOS e Android, con l’obiettivo di migliorare l’interazione soprattutto nella combinazione voce-tocco.


Traducendo le parole di Google, il nuovo design combina il meglio del testo e del parlato sul telefono, fornendo informazioni pertinenti proprio nel momento in cui se ne ha bisogno.

Vediamo tutte le novità.

Le novità di Assistente Google su mobile

La riprogettazione dell’Assistente è incentrata a un miglioramento del design, che diventa più intuitivo e interattivo.

Il nuovo design per smartphone include:

  • Immagini più grandi, dunque più facili da guardare;
  • Nuovi controlli e cursori per interagire e gestire meglio i tuoi smart devices. Sarà possibile per esempio regolare le luci di casa, il volume e altro con un semplice tocco sullo slider;
  • Un’interfaccia di messaggistica interattiva con Assistant che consentono modifiche rapide di un messaggio con il tocco di un dito, per esempio per aggiungere una virgola o cambiare una parola durante la composizione.

Su Android inoltre è disponibile una nuova panoramica della giornata. Basta aprire l’Assistente Google e fare swipe verso l’alto per ottenere dettagliate informazioni personalizzate in base all’ora del giorno e alle recenti interazioni con l’Assistente.

panoramica assistente google android

Per le aziende, ora i brand hanno a disposizione thumbnail, immagini più grandi o GIF animate per sfruttare appieno lo schermo dei device e arricchire i loro contenuti.

Per esempio FitStar utilizza le GIF per dare un’anteprima dell’allenamento.

fitstar assistente google

Inoltre Assistente Google consente la vendita di servizi digitali e abbonamenti premium tramite acquisti in-app (ricordiamo che finora era consentita solo la vendita per i beni fisici), una novità che sarà senz’altro molto apprezzata dagli sviluppatori.

 

Google vuole sfruttare al massimo la voce e il tocco sui telefoni

Il nuovo aggiornamento dell’Assistente è volto a creare una sinergia tra comandi vocali e touch, offrendo agli utenti un’interazione straordinaria con i device mobili.

A questo cambiamento di prospettiva (che si preannuncia più veloce di quanto possiamo immaginare) bisogna rispondere sicuramente con un sito ottimizzato per la ricerca vocale, ma soprattutto bisogna prendere coscienza del fatto che il futuro della ricerca e dell’utilizzo dei nuovi media vede l’Intelligenza Artificiale, la Ricerca Vocale e l’integrazione tra dispositivi sempre più al centro delle nostre vite.

 

Fonte: Blog Google

 

Leggi anche: Primi su Google? Presto non servirà più

 

Noi di PromuoviWeb siamo sempre aggiornati con il mondo Digital: contattaci per migliorare la tua presenza sul Web!

 

Valentina – PromuoviWeb • Strategie di Web Marketing su misura

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *